Sign in

Sign up

Il Tempio e Nyarpathotep – Lovecraft a fumetti

By on 12 Settembre 2020 0 116 Views

Ecco le trasposizioni a fumetti di due importanti racconti del maestro H. P. LOVECRAFT, Il Tempio e Nyarpathotep, entrambe fedeli alle opere originali ed accompagnate da meravigliose illustrazioni che catturano in pieno lo spirito dell’autore.
Editore: Edizioni NPE

H.P. Lovecraft’s Il Tempio, Nyarlathotep (NPE, 2017)

IL TEMPIO:
Autori: Rotomago, Calvez Florent

Von Altberg-Ehrenstein, ufficiale del sottomarino tedesco U-29, narra gli inquietanti fatti che hanno seguito il ritrovamento di una piccola scultura d’avorio raffigurante la testa di una divinità, rinvenuta addosso al cadavere di un marinaio. Dopo questo episodio, la paranoia si impadronisce gradualmente dei membri dell’equipaggio. E mentre il sottomarino cola a picco nelle oscure acque dell’oceano, i marinai sprofondano nella follia.


Una storia d’avventura che vede un susseguirsi di eventi sempre più bizzarri e spaventosi, in un clima angosciante e claustrofobico con il quale l’autore riesce a creare una vera e propria suspense. Il fumetto riesce anche a riprendere la carica ironica del racconto originale con la quale Lovecraft ridicolizzava i tedeschi, e le illustrazioni di Calvez rendono appieno il senso di ansia e stupore trasmesso dall’inesplorato mondo sottomarino.
In appendice si analizza l’opera e si parla della genesi del racconto.

NYARLATHOTEP
Autori: Rotomago, Noirel Julien

Il racconto narra dell’arrivo del misterioso Nyarlathotep, che si presenta come uomo alto dalla carnagione olivastra e dall’aspetto di faraone che incute timore e rispetto. Ovunque vada si porta dietro caos e follia. I suoi seguaci infatti finiscono col perdere pian piano il contatto con il mondo che li circonda e a percepire l’imminente collasso della realtà a loro nota.


Una storia dal sapore catastrofico estremante criptica; c’è un continuo senso di minaccia incombente e di ineluttabilità che rende la lettura assolutamente angosciante.
Si tratta in realtà di una trasposizione in immagini dell’opera, in quanto non c’è un vero e proprio adattamento ma la storia viene ripresa nella sua completezza ad accompagnata dalle suggestive illustrazioni di Julien Noirel, che si fanno via via più psichedeliche.
Lovecraft scrisse il racconto in seguito ad un sogno che lo aveva particolarmente turbato, ed in appendice troviamo la lettera scritta a Rheinhart Kleiner, in cui racconta lo spaventoso incubo: “Il più realistico e orribile che io abbia fatto dall’età di dieci anni”.

Due splendidi volumi cartonati ideali per voi fan del solitario di Providence.

Per l’acquisto: IL TEMPIO – NYARLATHOTEP

Link al post originale: Il Tempio e Nyarlathotep su Horror Dipendenza 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.